Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 

Il Consiglio di Stato ha stabilito il regime venatorio valido per la stagione 2018.
Le modifiche saranno pubblicate sul Foglio ufficiale (clicca qui) e distribuite a tutti i cacciatori al momento del rilascio della patente.

La caccia alta avrà luogo dal 1° al 15 settembre e dal 17 al 23 settembre 2018.

Camoscio e capriolo
Il Consiglio di Stato per il camoscio ha introdotto delle modalità di prelievo innovative, basate su un contingentamento delle catture, allo scopo di salvaguardare le popolazioni di camoscio che da oltre un decennio mostrano una lenta ma continua diminuzione, tendenza preoccupante peraltro riscontrata in gran parte dell’arco alpino. Il Piano di abbattimento per il camoscio prevede la cattura di un massimo di 350 maschi, 350 femmine e 100 anzelli.

Modalità di prelievo per camoscio e capriolo:
4 capi per cacciatore (massimo 3 camosci, dei quali non più di 2 adulti), dei quali al massimo:
-  1 maschio di camoscio di almeno 2,5 anni, sino al raggiungimento della quota stabilita dal Piano di abbattimento, il 4 ed eventualmente l’8 e il 13 settembre; oppure 1 maschio di camoscio di almeno 2,5 anni dal 1° al 9 settembre per colui che ha abbattuto una femmina di camoscio non allattante di almeno 2,5 anni prima del raggiungimento della quota di maschi stabilita dal Piano di abbattimento; oppure 1 maschio di capriolo di almeno 1,5 anni il 4, 8 e 13 settembre; oppure 1 maschio di capriolo di almeno 1,5 anni dal 1° al 13 settembre per colui che ha precedentemente abbattuto una femmina di capriolo non allattante di almeno 1,5 anni;
-  2 femmine di camoscio non allattanti di almeno 2,5 anni, sino al raggiungimento della quota stabilita dal Piano di abbattimento, dal 1° al 13 settembre;
-  1 femmina di capriolo non allattante di almeno 1,5 anni dal 1° al 13 settembre;
-  1 camoscio di 1,5 anni (anzello) maschio o femmina, sino al raggiungimento della quota stabilita dal Piano di abbattimento, dal 1° al 13 settembre. Colui che cattura un maschio di camoscio di almeno 2,5 anni quale primo capo di camoscio non ha più diritto al terzo capo di camoscio. Colui che cattura un camoscio maschio di 1,5 anni (anzello) con corna superiori ai 15 cm (fa stato il corno più corto) non ha più diritto al camoscio maschio di almeno 2,5 anni d’età e viceversa.

Chi ha intenzione di cacciare l’anzello sarà tenuto a informarsi, a partire dal 3 settembre 2018, il giorno che precede ogni giornata di caccia a partire dalle ore 14h00 per telefono (numero 1600) o sul sito www.ti.ch/caccia in merito alle modalità di caccia in vigore.

Chi ha intenzione di cacciare il maschio adulto e la femmina adulta non allattante dovrà informarsi nel medesimo modo a partire dal 5 settembre 2018, dalle ore 14h00 in avanti.

Cervo
-  1 maschio con almeno 2 punte su uno dei palchi dal 1° al 15 settembre, ad eccezione del maschio con corona su ambedue le stanghe che sarà cacciabile solo sino al 13 settembre;
-  e 3 femmine non allattanti dal 1° al 15 settembre, inoltre dal 17 al 23 settembre;
-  e 2 femmine allattanti, dal 17 al 23 settembre, a condizione che prima sia stato abbattuto il loro cerbiatto nel corso della stessa azione di caccia;
-  e 2 cerbiatti (cervi dell’anno) dal 17 al 23 settembre;
-  e 1 maschio con palchi senza diramazioni (fusone) di lunghezza non superiore alle orecchie (fa stato il palco più corto) dal 1° al 15 settembre, inoltre dal 17 al 23 settembre.
Colui che cattura una femmina non allattante ha diritto a un secondo maschio con almeno 2 punte su uno dei palchi dal 1° al 15 settembre, ad eccezione del maschio con corona che è cacciabile solo sino al 13 settembre.

Cinghiale
Catture illimitate dal 1° al 15 settembre, inoltre dal 17 al 23 settembre.
Confermata la tassa di 2.- CHF al chilogrammo in caso di cattura di una femmina di peso superiore ai 55 kg (eviscerata), allo scopo di sensibilizzare i cacciatori a prelevare prioritariamente gli esemplari più giovani.
Durante la caccia tardo autunnale e la caccia invernale è stato introdotto l’obbligo, per motivi di sicurezza, di indossare indumenti ad alta visibilità.

Marmotta
Due marmotte per cacciatore dal 3 al 4 settembre.
Nel distretto di Locarno la caccia sarà aperta in Valle Verzasca a nord dei confini comunali di Mergoscia e Vogorno.

Da notare inoltre:
-  l’introduzione della possibilità per i cacciatori di usare il veicolo a motore su tutte le strade normalmente aperte alla circolazione dalle ore 12.00 alle ore 24.00 del 31 agosto (vigilia dell’apertura della caccia alta);
-  l’abolizione dell’obbligo dell’invio della mascella dei cervi e caprioli abbattuti.

In merito alla caccia bassa:
-  è stato reintrodotto il giorno fisso (domenica) per le lepri, concedendo un sabato (17 novembre) supplementare alla lepre variabile;
-  è stato fissato un numero annuale massimo di catture per la beccaccia a 15 esemplari.

Per la caccia acquatica le modalità di prelievo rimangono invariate rispetto alla scorsa stagione.

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Dipartimento del territorio Giorgio Leoni, Capo ufficio caccia e pesca, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., tel. 091 / 814 28 71 (reperibile telefonicamente dalle ore 14.00)