Come indicato nella rubrica Scolopax della rivista federativa La Caccia di giugno, pubblichiamo in esteso il rapporto "Monitoraggio del passo di beccacce attraverso il Canton Ticino Stagione 2017" redatto da Andrea Pedrazzini e Manuele Esposito per l'Associazione Svizzera dei Beccacciai – Sezione Ticino. Per aprire il documento clicca qui. Buona lettura.



Quasi centocinquanta partecipanti hanno seguito la conferenza del prof. Pier Giuseppe Meneguz (v. foto), veterinario e cacciatore, professore associato presso la Facoltà di Veterinaria dell’Università di Torino. Il tema della serata tenutasi lo scorso 11 marzo presso il Centro PC di Rivera era imperniato sulla biologia e gestione del camoscio, con particolare riferimento all’esperienza del Piemonte. Partendo da lontano nel tempo, il relatore ha presentato il processo evolutivo della gestione del camoscio nel comparto alpino della Regione Piemonte. I primi esperimenti iniziarono nel Comprensorio Alpino Alta Valle Susa nel lontano 1986. Un processo, quindi, che non è stato improvvisato dall’oggi al domani.

Caccia Svizzera ha recentemente pubblicato il rapporto finale della giornata, che si è svolta lo scorso 7 marzo a Olten. Gli organizzatori, la Conferenza dei servizi della caccia e della pesca, CacciaSvizzera e l’Ufficio federale dell’Ambiente, vi hanno invitato gli amministratori cantonali della caccia, due rappresentanti per ognuna delle Federazioni cantonali dei cacciatori e i collaboratori della Sezione Fauna selvatica e biodiversità nella foresta dell’UFAM. Gli obiettivi generali intendevano aggiornare le conoscenze dei partecipanti sull’evoluzione degli effettivi e delle catture di camosci in Svizzera e dei fattori che possono influenzare questa evoluzione.

Sabato 30 maggio si è tenuta l'Assemblea generale della Società svizzera per la caccia e la tutela della fauna, presso il Museo svizzero  della caccia, nel Castello di Landshut (Utzenstorf, Canton Berna). Quest'anno il Ticino era Cantone ospite e al termine dell'assemblea il vice presidente FCTI Dr. Marco Viglezio ha tenuto una relazione in tedesco sulla "Caccia in Ticino, tra passato e presente" vedi presentazione . La giornata è stata un'occasione per un proficuo scambio di opinioni con cacciatori di altri Cantoni, per visitare il museo e la ricca biblioteca.