Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 

Sabato 6 maggio la Federazione dei cacciatori ticinesi ha tenuto la sua assemblea annuale dei Delegati presso il Centro Dannemann a Brissago. Organizzata in modo impeccabile dalle quattro Associazioni venatorie del distretto di Locarno, l'assemblea ha avuto un'ottima partecipazione. I lavori sono stati seguiti da 111 delegati in rappresentanza di 32 Società su 37, dal Comitato centrale e dai numerosi ospiti invitati. Nella sua corposa relazione, il presidente Avv. Fabio Regazzi ha toccato svariati temi, come l’attività federativa, i progetti di Parchi nazionali, i Grandi predatori, le relazioni con il Pool Caccia-Pesca-Tiro, la gestione venatoria compresi i danni causati dalla selvaggina, il progetto di ristrutturazione della FCTI e i rapporti con lo Stato, rilevando che il clima di lavoro è ottimo e i rapporti personali pure. Per leggere la relazione presidenziale clicca qui

Regazzi ha quindi ringraziato il Dr. Moreno Celio presente in rappresentanza del Capo del Dipartimento del Territorio on. Zali, assente per un impegno istituzionale concomitante, Giorgio Leoni e Fabio Croci e tutti gli ospiti per la loro presenza e per il loro contributo. Regazzi ha poi assicurato ampio appoggio alle Associazioni venatorie della regione, che hanno espresso in sala i loro timori verso possibili ripercussioni negative nel caso di accettazione del progettato Parco nazionale del Locarnese. Al termine del suo intervento, i presenti gli hanno attribuito un caloroso e prolungato applauso. Il vicepresidente Dr. Marco Viglezio e il membro di Comitato Edo Debernardis hanno poi presentato gli indirizzi sulla caccia alta e selvaggina minuta elaborati dal comitato direttivo ed approvati dai vari distretti (vedi presentazione). Gli indirizzi per la prossima stagione venatoria sono stati votati singolarmente e approvati a larga maggioranza dopo un’animata discussione e dopo approvazione di una proposta del Distretto di Blenio inerente la beccaccia. Il direttore di Caccia Svizzera David Clavadetscher è intervenuto elencando alcuni temi trattati dalla Federazione mantello nazionale. Positive le reazioni dei Delegati presenti, a testimonianza di una giornata pienamente riuscita, allietata dal Gruppo ticinese di suonatori di corni di caccia e proseguita con  il banchetto presso il Centro Dannemann di Brissago. Sulla manifestazione riferiremo più ampiamente sul numero di giugno della rivista federativa "La Caccia".
I momenti più significativi della giornata sono stati immortalati dalla nostra fotografa e le mmagini saranno pubblicate a breve nella galleria fotografica del sito federativo.