Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 

Riunione del Comitato centrale del 17.7.2017 di Patrick Dal Mas   
Il Presidente apre la seduta, tenutasi extra-muros presso il Caseificio di Airolo, informando i presenti che il regolamento venatorio 2017 è stato pubblicato sul foglio ufficiale. Anche se non tutte le proposte della FCTI sono state accolte, ci si può ritenere soddisfatti, soprattutto per il buon clima di collaborazione instauratosi con l’UCP. Soddisfazione espressa pure a favore del Tiro Cantonale 2017 (245 partecipanti!), con un ringraziamento particolare al collega Armando Baggi, che lascia la carica di coordinatore dell’evento dopo tanti anni di encomiabile lavoro.

Il Presidente informa pure che il CdS ha pubblicato per consultazione il Piano d’utilizzo del nuovo Stand di Tiro del Ceneri. L’apposita commissione della FCTI dovrà quindi chinarsi sul documento e verificare che le rivendicazioni del mondo venatorio vengano considerate e soddisfatte.
Per quanto riguarda l’Area Comunicazione, il responsabile informa che la Newsletter è appena stata inviata ai cacciatori ticinesi. Il tema centrale riguarda ovviamente il nuovo regolamento venatorio. Si annuncia anche la messa in consultazione da parte delle Autorità cantonali della proposta di circa 40 aree di tranquillità a favore della selvaggina. La FCTI vede favorevolmente questo progetto, anche se vi sono alcune perplessità riguardanti degli aspetti ancora da chiarire in fase di consultazione. Le suddette aree dovrebbero essere ufficializzate e attuate a partire dalla primavera 2018.
Per l’Area Formazione ed Esami, il responsabile comunica i risultati finali degli esami 2017 (Esame scritto: 73 iscritti e 44 promossi /Esame orlale: 56 iscritti e 47 promossi / Esame di tiro: 48 iscritti e 48 promossi)
Per quanto concerne l’Area giuridica e legislazione, si comunica che la FCTI si sta muovendo per riportare sotto i riflettori il tema delle recinzioni, in cui ogni ano periscono decine di capi di selvaggina. Da una parte CacciaSvizzera fornirà delle brochures informative in merito da distribuire ai cacciatori, e dall’altra, come fatto nel Canton S. Gallo attraverso un’interpellanza parlamentare, si vuole che anche in Ticino la tematica venga ripresa e dibattuta a livello politico.
Per l’Area Grandi Predatori il responsabile informa i presenti della riunione della Commissione Cantonale avvenuta recentemente, in cui Agridea ha presentato le misure da intraprendere per la protezione dei greggi contro i grandi predatori. Rimangono in merito alcune grosse perplessità sulla loro attuabilità ed efficacia.
Viene infine annunciata la recente aggregazione tra le società venatorie Giubiasco e dintorni e la Diana di Bellinzona, di cui la FCTI si felicita.