Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 

 

Seduta di Comitato FCTI straordinaria del 23.10.2017 (di Patrick Dal Mas)
In entrata di seduta il Presidente ringrazia i membri di Comitato per la loro disponibilità a presenziare a questa seduta di comitato straordinaria, indetta per visionare e discutere  i documenti che stanno alla base della riorganizzazione strutturale e organizzativa della FCTI (Progetto FCTI 2018), in modo particolare i suoi Statuti ed il Regolamento sulle proposte per gli indirizzi venatori. L’analisi e la discussione della bozza del Codice di condotta etica del cacciatore ticinese vengono invece  rinviati a una prossima seduta di comitato. I documenti in questione verranno poi inoltrati ai Distretti e alle Società venatorie in consultazione.
Alle eventuali il Presidente comunica che gli sono pervenute delle segnalazioni in merito ad abbattimenti notturni di cervi nelle zone del piano, in particolare sul Piano di Magadino. Pare che esemplari di cervi maschi adulti siano stati abbattuti ancora recentemente.

Dalla discussione che segue emergono proposte volte a rivedere la chiusura totale alla caccia in un’area così vasta, prospettando delle zone ben delimitate, dove la caccia sia permessa unicamente da postazione fissa posta a un’altezza minima di 2 metri dal suolo e nelle quali sia vietata la caccia di movimento, come già in atto sul fondovalle di altri distretti. Il Comitato decide di rivolgersi all’UCP per chiedere informazioni in merito al numero, al luogo e al genere degli abbattimenti, nonché al preciso motivo alla base di tali decisioni.