Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 

Riunione del Comitato centrale del 20.11.2017 di Patrick Dal Mas

In entrata di seduta il Presidente, per l’Ufficio Presidenziale, informa i presenti che sono iniziati i lavori parlamentari per la Legge federale sulla caccia e sulla questione lupo si è tentato invano di abbassarne ulteriormente il livello di protezione. Per la brochure stampata da CacciaSvizzera sul tema dei danni causati alla fauna selvatica dalle recinzioni, il Comitato sarà chiamato a definire il numero di volantini da ordinare, così come la propria partecipazione finanziaria ai costi. Nei Grigioni il Tribunale Federale ha accolto il ricorso sulla proposta d’iniziativa per l’abolizione della Caccia Tardo autunnale, considerando come fattibile l’iniziativa stessa, rigettata inizialmente dalle autorità cantonali retiche.

Dopo le ultime revisioni dello statuto della FCTI e del regolamento sulle proposte, il Comitato ne approva le bozze all’unanimità e definisce la tempistica della procedura di consultazione. Prossimamente i documenti in questione verranno inviati (con lettera accompagnatoria) ai Presidenti di Distretto e alle Società per le osservazioni, da presentare per iscritto al segretario FCTI entro il 15.1.2018. Seguirà poi un incontro con i Presidenti di Distretto e il Comitato FCTI il 22 gennaio e l’Assemblea dei presidenti il 29 dello stesso mese. Il Presidente invita poi i Distretti a cominciare a valutare, in seno al proprio distretto, le potenziali candidature dei futuri membri del prossimo comitato.
Il responsabile informa che l’area della comunicazione incontrerà nel mese di dicembre il Dipartimento del Territorio, per instaurare una collaborazione per la pubblicazione sulla rivista federativa  di articoli che possano interessare l’ambito venatorio. Si comunicano anche le cifre degli abbattimenti notturni dei cosiddetti capi viziosi, che da luglio a ottobre  2017 ammonterebbero a 30 cervi, di cui 15 maschi e 15 femmine (prevalentemente giovani).
La FCTI è stata sollecitata, assieme al Pool Caccia, Pesca e Tiro, a prendere ufficialmente posizione sul progetto del Parco Nazionale del Locarnese.
Il responsabile dell’Area Ungulati comunica che alla prossima riunione di Comitato saranno presentate le analisi dei dati delle catture e le proposte per gli indirizzi venatori per il 2018 da discutere. In merito alla domanda sull’eventuale futura apertura della caccia tardo autunnale senza limitazioni di distretto posta agli iscritti a tale caccia sul foglio di controllo, il Comitato unanime esprime la propria preoccupazione e contrarietà.  Per quanto riguarda l’Area Selvaggina minuta, il responsabile informa i presenti che la giornata del 17 marzo prossimo (corso di conduzione dei cani da caccia sulla selvaggina di montagna) è in fase di organizzazione.
Per quanto riguarda i rapporti interni/esterni, il responsabile informa che gli interventi di recupero dei cani da traccia nella scorsa stagione venatoria sono stati 97, di cui circa il 50% con un esito positivo.
Per l’Area Tiro si comunica che recentemente c’è stata una riunione con rappresentanti dell’Esercito e le parti coinvolte, per definire l’uso della Stand di Tiro del Ceneri per l’organizzazione della prova d tiro obbligatoria per i cacciatori. ArmaSuisse ha dato il benestare per la posa di provvisoria di 10 bersagli politronici, fino all’inizio dei lavori di costruzione del nuovo stand (2020-2027), con la possibilità di usare lo stand attuale  per due mezze giornate alla settimana nei giorni feriali. L’esercito però non si assume spese in questo progetto; rimane pertanto aperta la questione della partecipazione ai costi (ca. Fr. 100'000). Per altri dettagli da definire seguiranno nuove riunioni tra le parti coinvolte.
Per l’Area Grandi Predatori, il responsabile informa che sabato, 25 novembre dalle 16.30 alle 19.30 al Centro Civico Arbedo-Castione si terrà un convegno sulla problematica dei rapporti tra allevamento tradizionale di bestiame minuto ed espansione dei grandi predatori.
Negli eventuali viene segnalata la serie televisiva sul LA1 “Il guardacaccia”, in programma da lunedì a venerdì dal 4 all’8 dicembre, alle ore 20.40.