Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 

 

Riunione del Comitato centrale del 20.8.2018 di Patrick Dal Mas

 Per l’Ufficio Presidenziale, in entrata di seduta, il Presidente saluta membri di Comitato e informa i presenti dello stato di salute del collega Michele Tamagni, al quale vanno i migliori auguri e il sostegno morale da parte dei colleghi di Comitato. La FCTI ha fatto presente ai vertici dell’UCP di un errore contenuto nell’ultimo regolamento venatorio, riguardante il libero uso di veicoli da parte dei cacciatori durante la vigilia della caccia alta, dalle 12.00 alle 00.00. Nel regolamento in questione mancava infatti la dicitura che tra i mezzi di trasporto utilizzabili dal cacciatore in quella fascia oraria dovevano figurare anche le teleferiche. Non potendo più modificare il regolamento, ormai pubblicato, l’UCP si impegna a trasmettere ai guardiacaccia, e la FCTI ai cacciatori, questa rettifica. Per quanto riguarda la questione ancora in sospeso con la RSI per la fiction “Il Guardacaccia”, seguirà a breve un comunicato stampa congiunto tra RSI e FCTI da inviare ai media cantonali e da pubblicare sui nostri canali mediatici. Il Presidente informa inoltre che l’UCP, da quest’anno, ha introdotto il pagamento online della patente tardo-autunnale. Quest’informazione verrà divulgata anche sui nostri canali di comunicazione. Il Presidente sollecita i presenti a prendere posizione su due tematiche che riguardano l’etica venatoria:

. l’utilizzo di droni a fini venatori

. l’utilizzo dei social media da parte dei cacciatori

Il Comitato si esprime contro l’utilizzo dei droni a scopo venatorio e decide di pubblicare sui propri canali informativi un articolo di sensibilizzazione in questo senso. Il Comitato decide inoltre di invitare i cacciatori a una certa moderazione nell’uso dei social media, soprattutto nel pubblicare immagini di animali morti, che potrebbero urtare la sensibilità di un pubblico non abituato a certe visioni. In questo senso, per sensibilizzare i futuri cacciatori, il responsabile dell’Area Formazione propone di inserire queste tematiche nei prossimi corsi di formazione destinati ai candidati cacciatori.

Da ultimo, il Presidente informa che la revisione della legge federale della caccia è sul tavolo della Commissione Nazionale e verosimilmente sarà sottoposta a votazione alle Camere durante la prossima sessione invernale.

Per quanto riguarda l’Area Comunicazione il responsabile informa che:

. la rivista d’agosto è stata pubblicata e contiene numerosi articoli interessanti.

. il sito internet è stato aggiornato (nuovo statuto FCTI, nuovo regolamento sugli indirizzi venatori, indirizzi dei responsabili d’area, ecc.).

. il nuovo profilo Instagram della FCTI sembra ottenere un buon successo con oltre 200 followers in un mese.

Per l’Area Segretariato e Finanze il responsabile informa i presenti sull’evoluzione dei soci FCTI dal 2011 al 2017. Il trend è quello di una diminuzione costante (-188 soci). Questi dati dovrebbero essere utili alla FCTI per definire l’andamento finanziario dei prossimi anni e di conseguenza stabilire l’ammontare delle tasse da riscuotere in futuro per garantire un’elevata qualità dell’operato della Federazione.

Per l’Area della Gestione Venatoria il responsabile comunica che l’UCP ha inoltrato all’Area Comunicazione un interessante articolo in tedesco sulle munizioni senza piombo e il loro utilizzo, invitando la FCTI a tradurlo e pubblicarlo sui propri canali informativi. contattata la segreteria della Conferenza degli uffici cantonali della caccia, questo Ente si farà carico della traduzione in italiano. I presenti vengono inoltre informati che il biologo dell’UCP ha comunicato di aver fatto marcare due stambecchi in zona Greina per monitorarne i movimenti.

Per quanto concerne la Caccia Bassa le novità riguardano i censimenti dei tetraonidi 2018, i cui numeri sembrano essere in leggero calo ma nella media. Anche i risultati dei censimenti delle pernici bianche seguono lo stesso trend.

Per l’Area Territorio e Habitat il responsabile informa che un collaboratore d’Area sta seguendo da vicino un nuovo e interessante progetto d’intervento habitat sul Monte Generoso. Seguiranno in futuro delle informazioni più precise in merito.

Per l’Area Formazione ed Esami il responsabile comunica che prosegue la ricerca di dati per analizzare il trend numerico e la provenienza geografica dei candidati cacciatori negli ultimi anni. L’analisi dei dati serve per avere elementi utili per iniziare a pianificare un’eventuale riforma della futura formazione dei candidati cacciatori.

Per l’Area Tiro il responsabile informa di aver ricevuto dall’UCP la bozza del regolamento per la prova obbligatoria di tiro e che essa dovrà essere visionata dai membri di comitato per apportare eventuali correzioni. Il responsabile informa che finora 735 cacciatori hanno effettuato la prova obbligatoria di tiro a palla. È necessario promuovere maggiormente l’importanza di effettuare questa prova. Visti alcuni incidenti avvenuti recentemente in alcune occasioni di tiro, è importante cominciare al più presto l’organizzazione dei corsi per i monitori di tiro, definendo in modo preciso i loro compiti e responsabilità durante gli eventi.