Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 

Riunione del Comitato centrale del 12.11.2018 di Patrick Dal Mas

Per l’Ufficio Presidenziale, in entrata di seduta, il Presidente saluta membri di Comitato e informa i presenti che la FCTI ha deciso di sostenere il referendum sulle armi e che contribuirà alla raccolta delle firme necessarie. La fusione delle società venatorie del locarnese si sta concretizzando. Il 9 febbraio prossimo avrà luogo l’assemblea di scioglimento delle società attuali e alle 18.00 quella costituente della nuova e grande Società di caccia del locarnese e valli.

Per l’Area Comunicazione il responsabile informa che il profilo Instagram della FCTI sta riscuotendo un buon successo, con circa 380 followers, aumentati soprattutto grazie all’iniziativa, durante il periodo di caccia alta, di pubblicare quotidianamente i capi cacciabili. È in corso anche la revisione totale del sito, ormai obsoleto. La bozza del nuovo sito viene presentata al Comitato che dovrà inoltrare nelle prossime settimane le proprie suggestioni e proposte di modifica da integrare nel nuovo concetto.

Per l’Area Segretariato e Finanze il Comitato stabilisce la data per la prossima Assemblea delegati, che si terrà ad Airolo l’11 magio 2019.

Per l’Area della Gestione Venatoria il responsabile informa dei recenti ritrovamenti (documentati con fotografie) di cervi deceduti nel Mendrisiotto e in Val di Blenio perché intrappolati nelle reti di recinti volanti. La FCTI ha segnalato questi casi all’UCP auspicando che qualcosa sia intrapreso riguardo all’annoso tema delle recinzioni non rimosse al termine del periodo di pascolo. Il Comitato decide di redigere una bozza d’interpellanza entro la fine dell’anno in corso. Per quanto riguarda il progetto delle aree di tranquillità per la selvaggina, questo viene messo in consultazione dall’UCP dal 19 novembre al 31 gennaio. Il progetto in questione è consultabile sul sito dell’UCP (www.ti.ch/caccia). Chiunque può inoltrare le proprie osservazioni in merito. Il responsabile informa poi che in Ticino è stato recentemente ritrovato morto un lupo femmina (F08). Secondo le analisi, le cause del decesso sono imputabili a un tumore alla mammella e al cimurro. Si segnala inoltre un convegno sul tema del lupo e la pastorizia in Ticino previsto il 30 novembre a Bellinzona presso l’Auditorio della Banca Stato alle 19.30. Per quanto riguarda la caccia bassa, il responsabile informa che il Dott. Lasagna, che aveva tenuto un’interessante presentazione di una giornata, organizzata dalla FCTI, sul tema del cane da caccia in contesto alpino lo scorso anno, propone per il 2019 un’attività sullo stesso tema ancor più completa e pratica, della durata di 3 giorni. La FCTI valuterà la fattibilità della proposta.

Per l’Area Territorio e Habitat il responsabile informa che nel mese d’ottobre è stato consegnato alla Società Cacciatori del Mendrisiotto il premio svizzero per la salvaguardia del territorio. Per sottolineare l’importanza del riconoscimento per il lavoro di cura dell’habitat svolto dalla società in questione, un comunicato stampa è stato inviato ai media ticinesi. Un articolo in merito verrà anche pubblicato prossimamente sul bollettino federativo. In fase di preparazione la cartellonistica della FCTI da esporre dove sono avvenuti degli interventi habitat, per dare maggiore risalto a questi importanti lavori di valorizzazione del territorio a favore della selvaggina locale.

Per l’Area Formazione ed Esami il responsabile informa che il 22 novembre ha avuto luogo la prima riunione d’area per definire e impostare i cambiamenti d’organizzazione generale e apportare delle modifiche agli esami.

Per l’Area giuridica il responsabile consegna ai presenti le bozze del Regolamento sulle proposte venatorie e del Regolamento sulle indennità da visionare per la prossima seduta, in cui verranno votati nella loro versione definitiva.

Per l’Area Tiro il responsabile informa che è stato fissato un incontro con Mirco Tantardini per l’organizzazione del corso per la formazione dei monitori di tiro, indispensabili per garantire la sicurezza durante i tiri obbligatori per i cacciatori.