Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 

 

Grazie anche alla meteo che ci ha regalato tre belle giornate estive (con un breve temporale a rinfrescare l'aria), il successo del 45° tiro cantonale di caccia è stato assicurato dalla partecipazione di  245 cacciatrici e cacciatori (ventuno in meno rispetto alla precedente edizione), recatisi a Olivone durante il weekend del 23/25 giugno 2017. Re del tiro è risultato, come già nel 2016, il vallesano Anton Gruber e miglior veterano Mirco Porta.

Riunione del Comitato centrale del 19.6. 2017 di Patrick Dal Mas
In entrata di seduta il Presidente ringrazia Reto Pellanda (responsabile Area Eventi e Logistica) e tutti coloro che hanno contribuito all’ottima riuscita dell’Assemblea di CacciaSvizzera, tenutasi a Bellinzona lo scorso 10 giugno. Numerosi sono stati gli apprezzamenti venuti dai vari membri dell’associazione mantello svizzera che vi hanno partecipato. Il Presidente prosegue poi informando i presenti sulla procedura e i tempi previsti per la riorganizzazione interna della FCTI.

Sabato 10 giugno ha avuto luogo a Bellinzona la nona assemblea dei delegati di Caccia Svizzera. Il presidente FCTI e membro di comitato di Caccia Svizzera Fabio Regazzi ha portato i saluti di casa e illustrato brevemente la storia della Federazione ticinese.
Il presidente di Caccia Svizzera Hanspeter Egli porta il saluto alle autorità e ai presenti, in particolare ai due consiglieri nazionali Lorenz Hess e Fabio Regazzi, al presidente del consiglio di Stato Manuele Bertoli, al sindaco di Bellinzona Mario Branda, all’ispettore federale della caccia Reinhard Schnidrig e al redattore della rivista di caccia Jagd&Natur, e ringrazia il membro di comitato FCTI Reto Pellanda e i suoi collaboratori per l’ottima organizzazione dell’evento (vedi la presentazione riassuntiva di Reto cliccando qui).

 

Riunione del Comitato centrale del 23.05.2017 di Patrick Dal Mas   
In entrata di seduta il Presidente ringrazia tutti coloro che hanno contribuito all’ottima riuscita dell’Assemblea Delegati. Unico neo, l’assenza (giustificata) del Capo del Dipartimento del Territorio, On. Zali. Ai presenti vengono poi distribuiti i sottopiatti ristampati nelle 4 lingue nazionali da CacciaSvizzera, per distribuirli a grotti e ristoranti del Cantone. Si definiscono poi i 6 delegati per l’Assemblea di CacciaSvizzera (10 giugno a Bellinzona) all’interno del Comitato. Il Presidente informa inoltre che il progetto del Parco Nazionale del Locarnese si sta avvicinando alla fase decisiva della votazione popolare (presumibilmente 2018), per cui si decide che la FCTI, se richiesto dalle due società venatorie coinvolte nel perimetro del progetto, si attiverà per sostenerle contro la sua realizzazione, che limiterebbe in modo inaccettabile l’attività venatoria nell’area.

Sabato 6 maggio la Federazione dei cacciatori ticinesi ha tenuto la sua assemblea annuale dei Delegati presso il Centro Dannemann a Brissago. Organizzata in modo impeccabile dalle quattro Associazioni venatorie del distretto di Locarno, l'assemblea ha avuto un'ottima partecipazione. I lavori sono stati seguiti da 111 delegati in rappresentanza di 32 Società su 37, dal Comitato centrale e dai numerosi ospiti invitati. Nella sua corposa relazione, il presidente Avv. Fabio Regazzi ha toccato svariati temi, come l’attività federativa, i progetti di Parchi nazionali, i Grandi predatori, le relazioni con il Pool Caccia-Pesca-Tiro, la gestione venatoria compresi i danni causati dalla selvaggina, il progetto di ristrutturazione della FCTI e i rapporti con lo Stato, rilevando che il clima di lavoro è ottimo e i rapporti personali pure. Per leggere la relazione presidenziale clicca qui