Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x
 



Corsi Aspiranti Cacciatori 2019

Programma dei corsi Aspiranti Cacciatori 2019
Organizzatore:      FCTI                     
Responsabile:    Quadrelli Eros
                           Via San Gottardo 28  6963 Pregassona
                           Tel.   079/685 83 74
                           Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CORSO ASPIRANTI CACCIATORI 2018 per info clicca qui

Temi trattati  clicca qui

Le date da ricordare e fascicolo clicca qui

Buon lavoro e auguri!!

 

Informiamo che il Dipartimento del Territorio ha dato avvio alla consultazione lo scorso 19 novembre e la stessa terminerà il 1° febbraio 2019. Gli interessati possono prendere visione del progetto di Decreto nel periodo di deposito sul sito  www.ti.ch/caccia oppure previo appuntamento telefonico (091 814 28 71) presso l’Ufficio della caccia e della pesca. Entro il termine del periodo di deposito ogni interessato può presentare le proprie osservazioni scritte all’Ufficio della caccia e della pesca, via Franco Zorzi 13, 6501 Bellinzona.

 

A seguito di una decisione dell'Ufficio del veterinario cantonale pervenuta il primo giorno di caccia tardo autunnale, informiamo i cacciatori che i cinghiali uccisi in caccia invernale (novembre, dicembre e gennaio) non saranno sottoposti al controllo obbligatorio per il Cesio. Per questo motivo, i cinghiali catturati potranno essere presentati a tutti i cinque posti di controllo di Gudo, Lamone, Losone, Faido e Olivone. Di conseguenza, quanto scritto nelle prescrizioni per CACCIA INVERNALE AL CINGHIALE (vedi sotto) non è più valido da subito.

Riunione del Comitato centrale del 12.11.2018 di Patrick Dal Mas

Per l’Ufficio Presidenziale, in entrata di seduta, il Presidente saluta membri di Comitato e informa i presenti che la FCTI ha deciso di sostenere il referendum sulle armi e che contribuirà alla raccolta delle firme necessarie. La fusione delle società venatorie del locarnese si sta concretizzando. Il 9 febbraio prossimo avrà luogo l’assemblea di scioglimento delle società attuali e alle 18.00 quella costituente della nuova e grande Società di caccia del locarnese e valli.

Comunicato stampa FCTI, 11.10.2018

La Comunità di interessi dei tiratori svizzeri (IGS) ha lanciato un referendum contro la trasposizione nella legislazione elvetica, approvata recentemente dalle Camere federali, delle direttive europee sulle armi che inasprisce di fatto il possesso e la vendita di quelle semiautomatiche. La Federazione dei Cacciatori Ticinesi (FCTI), sebbene la categoria non sia direttamente toccata da queste nuove direttive, sostiene con convinzione il referendum e si impegnerà attivamente nella raccolta firme e, se la stessa avrà successo, nella successiva campagna in vista del voto. Con questo la FCTI intende innanzitutto manifestare fattivamente la propria solidarietà nei confronti del mondo del tiro sportivo con il quale, a livello cantonale, condivide molti obbiettivi comuni nell'ambito del pool "Caccia-Pesca-Tiro"; in secondo luogo la FCTI, da sempre schierata a favore di un diritto liberale sulla armi, vuole evitare che in futuro analoghe restrizioni vengano applicate anche all'esercizio della caccia, come sta purtroppo accadendo nei Paesi a noi vicini.